Chadia Rodriguez protagonista della clip di lancio di “Narcos Messico 2”

Nella clip realizzata dalla piattaforma di streaming Chadia Rodriguez è la protetta di Isabella, leader del cartello di Guadalajara in Messico
Un frame del videoclip (Facebook – Netflix Italia)

Un uomo guida una macchina per le strade di una città non ben identificata. Fuma ed è stranamente tranquillo, nonostante nel suo bagagliaio ci sia un uomo legato e imbavagliato. Quando l’inquadratura dell’immagine cambia, però, non possiamo fare altro che rimanere sbalorditi. Di fronte a noi vediamo una cantante che tutti conosciamo molto bene: Chadia Rodriguez.

Con un breve videoclip, con protagonisti la trapper, la narcotrafficante Isabella e il produttore e Jorge Diaz de la Huerta, Netflix annuncia l’arrivo in Italia della seconda stagione di Narcos Messico.

Chadia, nella clip disponibile sui canali social della piattaforma di streaming, veste i panni della protteta di Isabella, leader del cartello della droga messicano.

«Da piccola sognavo di recitare. Poter conoscere il cast di Narcos Messico è stata un’emozione unica. Grazie Netflix questo è solo l’inizio» ha scritto Chadia in un post sul suo profilo Instagram.

Chadia Rodriguez non è la prima cantante a collaborare con Netflix. Nel 2018 Salmo ha pubblicato proprio sulla popolare piattaforma di streaming il videoclip del suo singolo Sparare alla Luna featuring Coez.

Il videoclip del brano è ambientato in Messico, nella stessa decade di cui parla la serie incentrata sul Cartello di Guadalajara in Messico. Ma non solo. Infatti il video è stato girato proprio sul set di Narcos Messico e hanno partecipato alle riprese anche alcuni attori della serie.

Con quest’operazione Salmo è diventato il primo artista italiano a lanciare un video musicale su Netflix.



Articolo Precedente
Rapide: Mahmood lancia il videoclip del suo ultimo singolo

"Rapide": Mahmood lancia il videoclip del suo ultimo singolo

Articolo Successivo

Guarda in anteprima il video di "19mq (Benevento)" dei Luci Da Labbra

Articoli correlati
Woodpecker - Disco Ruin
Leggi di più

“Disco Ruin”: alla scoperta della club culture italica che fu

In attesa veder scritte le prossime pagine di una storia purtroppo interrotta, quella del clubbing (causa pandemia e anche crisi del sistema), godiamoci il docu-film di Lisa Bosi e Francesca Zerbetto: un viaggio che segue l’evoluzione della club culture italiana dagli anni '60 fino al suo declino, attraverso le parole dei protagonisti
Total
18
Share