Voci dal Mondo Reale: una serata inaspettata

Diretta dal musicista e compositore Alex Paul e dal coreografo Alessandro Sciarroni, la performance ha portato in scena alla Triennale di Milano dieci cori folkloristici dal Caucaso, il Mediterraneo e l’Atlantico. Il racconto della serata
Voci dal Mondo Reale, Fontation Cartier, foto di Gialuca Di Ioia

L’aggettivo “inaspettata” nel titolo di questo articolo ha un significato ben preciso. Si riferisce a Voci dal Mondo Reale, la serata dell’11 novembre organizzata da Fondation Cartier e ospitata negli ampi spazi di Triennale a Milano. Per cui, una soirée dalla natura musicale a tutti gli effetti voluta e inserita nel gigantesco ecosistema dell’arte.

La fauna che abita questo gigantesco ecosistema è molto eterogenea, è vero. Ma, per esperienza, quando si tratta di eventi sonori in un contesto abitato perlopiù da gente delle arti visive, a volte (spesso) il risultato si traduce in un pubblico un po’ distratto, magari chiacchierone, con grande disappunto di quelli che, come me, in questa cosa dei suonini ci credono per davvero. Ed è proprio per questo che Voci dal Mondo Reale è stata inaspettata: perché ce la siamo goduta tutti allo stesso modo.

L’idea in sé era quella di una performance originale di cori folkloristici dai posti più disparati d’Europa e del bacino del Mediterraneo. Nel concreto, i vari gruppi cantavano in contemporanea, alternandosi in diversi punti dello spazio espositivo. Questa formula ha permesso di assistere a ogni performance senza l’ansia di perdersi quella della sala successiva.

Dalle armonizzazioni ipnotiche di Concordu e Tenore de Orosei alle polifonie di Ficu Fresche, duo campano che ha operato un vero e proprio recupero archeologico di canti dimenticati, la serata ha rievocato immagini ancestrali che manco sapevamo di avere nella memoria. Ma ci ha anche riavvicinato di nuovo alla Grecia (ammaliante il coro Isokratisses), all’Algeria (Tighri Uzar) e a molti altri paesi che un tempo facevano del Mediterraneo una forza. E non una gigantesca distesa d’acqua per separare nazioni, rimbalzandosi a vicenda orde di migranti disperati come succede oggi.

Alessandro Sciarroni e Alexis Paul sono le menti dietro Voci dal Mondo Reale

Brividi soprattutto sul gran finale, quando i diversi gruppi canori si sono ritrovati ai piedi delle scale di marmo, nel gigantesco atrio d’ingresso. Tutti con la stessa cappa azzurra, ognuno con il suo registro e il suo background. Applausi soprattutto per le menti dietro al progetto Voci dal Mondo Reale, Alessando Sciarroni e Alexis Paul, già solo per il fatto che una serata d’arte sonora è stata per davvero tale. E non è cosa scontata.

Articolo Precedente
Chilly Gonzales - 2

Chilly Gonzales: «Nei classici del pop c’è una natura quasi divina»

Articolo Successivo
Calmo - Sudore - anteprima

Guarda in anteprima il video di "Sudore" di Calmo

Articoli correlati
Total
0
Share