Coez torna a suonare sui tetti con “From The Rooftop 2”

Il 14 ottobre uscirà il secondo capitolo del progetto iniziato nel 2016. Ad accompagnare l’artista romano anche Ariete e Frah Quintale
Coez, From The Rooftop 2

“Guarda da qui le luci della città”, diceva Coez nel 2017, e cinque anni dopo torna ad ammirarle dai tetti di Roma con From The Rooftop 2. La raccolta, in uscita il 14 ottobre su tutti i digital store e in formato vinile, è il secondo capitolo dell’omonimo progetto nato nel 2016. In quell’occasione, il ritornellaro più famoso del rap italiano aveva rivisitato in chiave acustica con la sua band cinque tra i brani più iconici e amati della sua discografia e tre pezzi che hanno fatto la storia della musica italiana, ciascuno nel proprio genere. In From The Rooftop, Coez aveva infatti omaggiato Vasco Rossi con Incredibile romantica, Calcutta con Cosa mi manchi a fare e Fabri Fibra (e gli Uomini di Mare) con Verso altri lidi.

L’album aveva ottenuto un ottimo riscontro da parte del pubblico, che negli anni ne ha chiesto a gran voce un sequel. L’arrivo di From The Rooftop 2 era già nell’aria, e oggi Coez ne ha confermato l’uscita, accontentando tutti coloro che da ben sei anni aspettavano questo momento. Anche questa volta nella tracklist non saranno presenti solo brani autografi, ma anche cover. Tra queste ultime Fuori Orario, pezzo memorabile di Guè contenuto in Vero, e Nei treni la notte, che vedrà anche la partecipazione del suo autore, Frah Quintale. A completare la lista brani tratti da Faccio un casino, È sempre bello e Volare. È sempre bello, Fra le nuove pt. 2, Le luci della città, Essere liberi e Margherita con Ariete.

La forza dei remake di From The Rooftop risiedeva proprio nella grande capacità di Coez di creare un’atmosfera intima e minimale, a dimostrazione che non è necessario alcun orpello quando hai una voce come la sua e un’intensità innata, e siamo sicuri che anche stavolta Coez non deluderà le aspettative.

Articolo Precedente

Tiziano Ferro, svelata la tracklist de “Il mondo è nostro”

Articolo Successivo
Luchino Luce (credito: Silvia Violante Rouge)

Luchino Luce unisce Pop X, Lil Xan e Danny Harle ma rimane credibile. L'intervista

Articoli correlati
Total
2
Share