Musicultura torna per la 34esima edizione

Sono aperte le iscrizioni al prestigioso concorso che dal 1990 promuove la canzone popolare e d’autore italiana. Nel Comitato Artistico di Garanzia anche Boosta e Angelo Branduardi
Musicultura Festival ph Massimo Zanconi @Foto Studio Print
Foto di Massimo Zanconi / Studio Print

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per la 34esima edizione di Musicultura. Dal 1990, anno in cui tra i primi firmatari ci furono Fabrizio De André e il poeta Giorgio Caproni, lo storico concorso si impegna a promuovere la canzone popolare e d’autore italiana e a ricercare nuovi autori che la rappresentino al meglio.

Tra i vincitori delle passate edizioni ci sono infatti alcuni nomi diventati nel tempo centrali all’interno del panorama del cantautorato italiano. Pacifico, Simone Cristicchi, Mannarino, Renzo Rubino, Margherita Vicario, Lucio Corsi e La Rappresentante di Lista, solo per citarne alcuni.

Tre le domande poste da Ezio Nannipieri, direttore artistico di Musicultura, a coloro che hanno la volontà di partecipare. «Scrivi e canti le tue canzoni? Non ami vederle trattate come prodotti da scaffale? Cerchi un banco di prova qualificato? Se rispondi tre volte sì esistono buone probabilità che Musicultura sia quello che cerchi». A decretare gli otto vincitori del concorso sarà un Comitato Artistico di Garanzia composto da nomi illustri del settore della musica e dello spettacolo. Si tratta di: Francesca Archibugi, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Diego Bianchi, Francesco Bianconi, Maria Grazia Calandrone, Luca Carboni, Alessandro Carrera, Guido Catalano, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Teresa De Sio, Giorgia, La Rappresentante di Lista, Dacia Maraini, Mariella Nava, Vasco Rossi, Ron, Enrico Ruggeri, Tosca, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi.

A questo già nutritissimo gruppo di giurati, quest’anno si aggiungono altri nomi d’eccezione. Boosta, Fabrizio Bosso, Angelo Branduardi, Cristina Donà e Irene Grandi.

Al vincitore assoluto, poi, andranno i 20mila euro del Premio Banca Macerata, un aiuto a tutela dell’indipendenza artistica degli autori emergenti. Il bando di concorso per iscriversi a Musicultura 2023 scadrà il 10 novembre e per partecipare occorre essere maggiorenni e autori (o coautori) delle canzoni che si proporranno.

Articolo Precedente

Ernia annuncia "Io non ho paura", il nuovo album in uscita il 18 novembre

Articolo Successivo
Rihanna

Rihanna torna con "Lift Me Up"

Articoli correlati
Total
0
Share