Sónar compie trent’anni: svelata la line up per il 2023

Il festival di musica elettronica tra i più famosi d’Europa, arrivato quest’anno alla sua trentesima edizione, si svolgerà a Barcellona dal 15 al 17 giugno. In consolle anche Peggy Gou, Solomun, Richie Hawtin e Kode9
Sónar Barcellona 2022
Sónar, Foto di Noreacoll

Dopo quella del Primavera Sound, un’altra attesissima line up è stata svelata proprio questa mattina. Si tratta di quella del Sónar, che quest’anno arriva alla sua trentesima edizione. Il festival di musica elettronica si svolgerà a Barcellona dal 15 al 17 giugno. Oggi sono stati annunciati i primi 66 nomi che compongono la corposa lista di dj che saliranno in consolle.

Tra questi ci saranno Bicep, Peggy Gou, Fever Ray, Amelie Lens, Solomun, Honey Dijon, Oneohtrix Point Never, Laurent Garnier, Shygirl, Richie Hawtin. Ma anche The Blessed Madonna, Max Cooper, Kode9, Logic1000, Erika de Casier, Ryoji Ikeda e Lucrecia Dalt, oltre a molti altri.

Enric Palau, co-direttore di Sónar, ha parlato di questo importante traguardo e delle scelte fatte per omaggiarlo. «Il festival celebra la sua 30esima edizione con una line up prettamente elettronica, che omaggia la club culture, il ruolo del dj come figura culturale simbolo dei nostri tempi. Ma anche la diversità dei suoni che caratterizza l’attuale scena elettronica. Per questo abbiamo scelto degli artisti emblematici – coloro che sono cresciuti di pari passo con Sónar – più alcuni tra i nomi più importanti della scena mondiale».

A lui si è aggiunto anche Sergio Caballero, che ha raccontato dell’innovazione grafica per il 2023. «Sónar ha ripercorso i trent’anni passati rivisitando le campagne visive storiche del festival grazie all’intelligenza artificiale».

I biglietti per il Sónar 2023 sono disponibili ad un prezzo speciale sul sito ufficiale del festival fino alle 23:59 di domenica 4 dicembre. Dal giorno successivo, saranno disponibili a prezzo regolare.

Articolo Precedente

Pinguini Tattici Nucleari: «Parlare così tanto di noi in "Fake News" poteva essere un rischio ma alla fine è stato liberatorio»

Articolo Successivo
Sziget Festival

Sziget 2023, annunciati i primi nomi

Articoli correlati
Total
1
Share